Gioielli artigianali dedicati a Napoli. A spasso per le vie della città: tra folklore e antichità

Gioielli artigianali dedicati a Napoli. A spasso per le vie della città: tra folklore e antichità

Ritratto di redazione
Nome autore
redazione
Data
28 Feb 2018
Visite
795
Tempo

Potete scorgere la mia bottega di collane in soutache, anelli in resina e bracciali artigianali passeggiando per le vie di Napoli, dove è impossibile non restare impressionati dal fascino dei suoi vicoletti ricchi di storia, che profumano di antico, di esoterico… e di caffè!

È già capitato che io vi abbia accennato del centro storico della mia città, la zona più caratteristica di Napoli, quella più antica, dove creo i miei gioielli artigianali.

Qui è possibile trovare negozietti tipici con scultori di presepi o statuette dei VIP del momento perfettamente riprodotti, bar e pasticcerie per gustare una sfogliatella (riccia o frolla… o meglio ancora entrambe!) e immancabili pizzerie sempre piene.

D’altronde credetemi, risulta piuttosto dura passare davanti ad una di loro con quel profumino che viene fuori e non essere tentati dal sedersi!

 

Tra una visita e l’altra, c’è tutto il tempo di fare shopping e acquistare qualche souvenir.

Ce n’è per tutti i gusti, da quelli raffiguranti le immagini di Napoli, a quelli con le icone di cui un napoletano non saprebbe fare a meno: Totò, Maradona, o corni porta fortuna…

Ma tra tutti ce n’è uno che riporto spesso sui miei gioielli artigianali: Pulcinella.

Sarà per la sua indole sveglia e lo spirito con cui si adatta alle situazioni, sicuramente un po’ imbroglione, ma tanto divertente quando con il suo modo di fare si prende gioco di potenti e politici.

Attenzione però a non confidargli nulla!

Non è proprio famoso nel tenere per sé ciò che gli viene detto, è un gran chiacchierone e non sa tenere un cecio in bocca.

Da qui l’espressione “Il segreto di Pulcinella”.

Uno dei gioielli a lui dedicati, che preferisco, è realizzato con la collaborazione di un artigiano di Via San Gregorio Armeno, che ha fornito i mini tamburelli in legno; li ho poi firmati con la mia tecnica della resina trasparente su grafica e ne sono venuti fuori degli orecchini artigianali unici!

Se vi sta solleticando l’idea di organizzare una gita a Napoli, mi raccomando a non perderne questa parte, ne resterete affascinati!

Ma soprattutto, ricordatevi che a pochi passi dal Cristo Velato (una tappa che non ha bisogno di presentazioni), la porta della mia bottega sarà sempre aperta, pronta ad accogliervi e chissà che qualcuno di voi non mi faccia da “Musa” per una nuova collezione.   

 

La line Simbolic ha come protagonisti tanti elementi che rappresentano Napoli: scoprila!

Iscriviti alla nostra newsletter!